Dottor Neri Nutrizionista a Bologna

CELL:391/4973965  MAIL:info@drneri.it      Via G.MARCONI n°9 e Via EMILIA PONENTE 129/D   
Garcinia: tutte le proprietà, benefici e utilizzi

Garcinia: tutte le proprietà, benefici e utilizzi

Garcinia cos’è e a cosa serve esattamente

Un altro episodio di approfondimento sul nostro blog alla ricerca di tutte le proprietà e benefici nascosti nella nostra natura, tra piante, alberi, vegetali, erbe e frutta. Oggi in particolar modo ci rechiamo in Indonesia, luogo di origine di questa interessante pianta che prende il nome di garcinia.

La garcinia è una specie subtropicale facente parte della famiglia delle Clusiaceae. Nota anche con altri nomi quali Garcinia gummi-gutta o brindleberry, questa pianta è divenuta recentemente nota al grande pubblico per via del noto personaggio televisivo “Dr Oz”. Questo personaggio, noto principalmente negli Stati Uniti, ma arrivato anche sui nostri schermi, ha definito la Garcinia come un passo avanti nella lotta contro l’obesità e nelle terapie per la perdita di peso in modo naturale.

Questo accadeva circa nel 2012 e ad oggi la Garcinia viene effettivamente impiegata in vari ambiti come ingrediente di integratori e non solo.

Oggi andiamo dunque ad analizzare tutte le proprietà della garcinia, come viene usata per migliorare la nostra vita quotidiana. Vedremo quali benefici della garcinia possiamo utilizzare per il nostro benessere psicofisico, concentrandoci sugli aiuti molto pratici di questo prodotto. Infine concluderemo come di consueto la nostra analisi con un approfondimento dei possibili effetti collaterali e controindicazioni legate all’assunzione di queste sostanze.

Botanica e composizione della garcinia

Partiamo dunque alla scoperta di tutte le proprietà della garcinia, partendo prima da un’analisi basica della sua estetica, se così possiamo definirla, e delle sue componenti dell’estratto che si ricava da questa pianta e soprattutto dalla scorza dei suoi frutti.

All’aspetto la garcinia si presenta come un albero di modeste dimensioni, dal tronco legnoso e che cresce in maniera spontanea in vaste aree tropicali del nostro pianeta. Ricordiamo infatti che, sebbene originario dell’Indonesia, la sua presenza si è diffusa anche in altri paesi vicini quali Vietnam, Cambogia, Filippine e anche alcune zone meridionali dell’India.

La sua parte importante è però il frutto che nell’aspetto ricorda una piccola zucca verde, il cui colore può variare verso il giallo. Dalla buccia di questo frutto si ricava l’estratto di cui adesso analizziamo la composizione.

Questo estratto contiene:

  • Pectine. Le pectine sono delle fibre solubili che sono in grado di modulare l’assorbimento intestinale e fungono da prebiotici, ovvero in grado di stimolare la crescita di alcuni batteri benefici del nostro apparato digerente. Inoltre le pectine sono in grado di prevenire la stipsi, una dunque delle proprietà della garcinia.
  • Calcio. Non serve dire quanto il calcio sia un minerale importante per il nostro organismo. La sua azione è indispensabile per mantenere l’integrità del nostro scheletro, ma anche per facilitare la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli.
  • Carboidrati. Quest sono tra i macronutrienti più importanti per il nostro corpo, fornendoci in un certo senso il combustibile per fare andare avanti la nostra macchina organica.
  • Acido idrossicitrico. Questo è un principio attivo molto presente nell’estratto secco della garcinia e che va ad aiutare il nostro metabolismo lipidico cellulare.

Com già visibile dagli elementi presenti all’interno dell’estratto della buccia del frutto, le proprietà della garcinia sono sicuramente molto interessanti sotto diversi punti di vista.

Proprietà e benefici della garcinia

Proprio per concretizzare quanto già in parte dimostrato dagli elementi andiamo a vedere ora quali sono i benefici della garcinia nella pratica. La garcinia infatti ci aiuta in vari ambiti:

  • Aiuto a favore del dimagrimento. Questo è sicuramente tra i principali benefici della garcinia e sicuramente quello per cui è diventata così famosa. Questa proprietà si potrebbe ascrivere a due componenti dell’estratto. In prima analisi c’è l’acido idrossicitrico che sarebbe in grado di creare un blocco nella sintesi di colesterolo e lipidi nel nostro organismo. A questo si aggiunge l’effetto anoressizzante dovuto dall’assunzione di garcinia, ovvero sarebbe in grado di ridurre il senso di appetito modulando i livelli della nostra serotonina.
  • Combatte l’ipercolesterolemia. Come già accennato nella precedente analisi tra i principali benefici della garcinia e in particolar modo dell’acido idrossicitrico, c’è la capacità di ostacolare la sintesi di colesterolo nel nostro organismo. In tal senso l’assunzione di estratti di garcinia può aiutarci a controllare i livelli nel sangue di colesterolo e dunque ridurre tutte le problematiche che si potrebbero presentare.
  • Riduce l’iperglicemia. Tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel nostro sangue è sempre importante. Tra i benefici e proprietà della garcinia c’è sicuramente un controllo di questo valore, con una riduzione della iperglicemia. Questo ci aiuta a prevenire tante complicanze anche molto gravi che possono condurci al diabete.
  • Contrasta l’ipertrigliceridemia. Concludendo questo viaggio tra i benefici della garcinia arriviamo al contrasto all’ipertrigliceridemia, ovvero il contrasto ai trigliceridi alti. I trigliceridi sono sostanze che sono associate ad abitudini alimentari molto sbagliati: derivano infatti dal consumo eccessivo di alcol, da pranzi eccessivi e oltre il necessario, dal fumo di sigaretta e da altre patologie. La loro presenza può portare a sviluppare malattie anche molto gravi come patologie cardiovascolari, aterosclerosi e pancreatite. Tra le proprietà della garcinia c’è dunque un controllo dei livelli di questa sostanza per farci vivere più in tranquillità.

Tutto quanto descritto è sicuramente utile per il nostro corpo, ma quando si tratta di integratori alimentari come la garcinia bisogna sempre andarci con i piedi di piombo e affidarsi agli studi scientifici. Anche per questo motivo concludiamo sempre i nostri percorsi con un piccolo avviso, uno specchietto sugli effetti collaterali e le controindicazioni nell’assunzione di una determinata sostanza. In questo caso la garcinia.

Garcinia: effetti collaterali e controindicazioni

Sebbene il suo estratto sia abbastanza tollerato, ci sono alcuni specifici casi in cui la sua assunzione, sia pura che sotto forma di integratori, è fortemente sconsigliata:

  • In caso di gravidanza, in quanto non conosciamo gli effetti possibili sul feto
  • Durante l’allattamento, in quanto potrebbe essere tossico per il neonato
  • In casi di pazienti con malattie di tipo degenerativo, come ad esempio l’Alzheimer e altre forme di demenza più o meno gravi.

Studio Dottor Neri, P.I.03522951205, C.F. NRECLD73A28A944B Iscrizione ordine Biologi:074611. Copyright Dottor Neri-Nutrizionista a Bologna © 2005-2021 Tutti i diritti riservati

Zoe Web SolutionsRealizzazione Sito Web e Posizionamento sui Motori di Ricerca powered by Zoe Web Agency - Friends