Nutrizionista, Diete Personalizzate, Dimagrire

Dottor Neri - Nutrizionista Bologna, Nutrition Counselor, Diet Coach

Via Emilia Ponente 129/D, Bologna - Tel. 391.4973965 - mail: Info@drneri.it - riceve su appuntamento

Dieta Sindrome Metabolica, Cause Sindrome Metabolica, Sintomi Sindrome Metabolica

Il tuo medico di ha detto che sei affetto dalla sindrome metabolica? Ti è stato consigliato di seguire una diet per la sindrome Metabolica? Contattami per un appuntamento presso il mio studio di Nutrizione a Bologna.

Sindrome Metabolica cos’è?

La sindrome metabolica non è una malattia vera e propria, ma è una condizione clinica caratterizzata dalla concomitanza di fattori, che aumentano il rischio cardiovascolare e di diabete mellito tipo 2 e tutte le patologie ad essi correlate ipercolesterolemia, aterosclerosi, infarto miocardico, ictus cerebrale, invalidità permanente e morte.

Dal punto di vista clinico, pur essendoci diverse classificazione in base a nuovi studi emersi, ma come riferimento, un soggetto può ritenersi affetto da sindrome metabolica quando sono presenti almeno tre dei valori di riferimento tra:

  • pressione arteriosa superiore a 85/135 mmHg (ipertensione arteriosa
  • Valore dei trigliceridi superiore a 150 mg/dl (ipertrigliceridemia).
  • Colesterolo HDL (il cosiddetto colesterolo buono) inferiore a 50 mg/dl nella donna e inferiore a 40 mg/dl nell’uomo.
  • Glicemia a digiuno superiore a 110 mg/dl.
  • Circonferenza addominale superiore a 88 cm per le femmine e 102 per i maschi (conformazione a mela).

Quali sono i sintomi e gli effetti della sindrome metabolica?

Come citato precedentemente, la sidrome metabolica rappresenta la coesistenza di diversi fattori di rischio di patologie dell’apparato cardiovascolare e del diabete: ictus, infarto miocardico, ischemie, aterosclerosi, retinopatie, nefropatie, obesità etc.

In caso di sindrome metabolica si osservano frequentemente diverse patologie associate, come: 

la steatosi epatica (fegato grasso non alcolico), iperuricemia (acido urico elevato ), litiasi biliare, calcolosi renale, disordini dell’apparato gastro-esofageo tra cui reflusso gastroesofageo, ernia iatale,  alterazione dell’apparato intestinale intestinale tra cui colon irritabile ed intestino irritabile (IBS) ed altre.

Quali sono le cause della sindrome metabolica?

 

Una delle cause alla base della sindrome metabolica è il sovrappeso o l’obesità (BMI superiore a 25 aumenta significativamente il rischio di sindrome metabolica).

È molto più probabile sviluppare la sindrome metabolica in caso di familiarità per diabete di tipo 2 o diabete durante la gravidanza (diabete gestazionale).

Nel caso di ovaio policistico aumenta  il rischio di sindrome metabolica.

Alla base di tutte i fattori che costituiscono la sindrome metabolica c’è l’insulino-resistenza, ovvero una resistenza all’ormone implicato nell’utilizzo del glucosio a livello cellulare: questo comporta una iperproduzione di insulina ed un elevato rilascio a livello epatico di glucosio, trigliceridi e colesterolo LDL.

Nelle persone affette da insulino–resistenza le cellule non rispondono normalmente all’insulina e il glucosio non può quindi più entrare nelle cellule come in una persona “sana” ed il corpo per far funzionare il meccanismo insulina-recettore dell’insulina che  è alla base del meccanismo cellulare del metabolismo del glucosio reagisce rilasciando sempre più insulina, ma il risultato è la presenza di livelli più alti del normale sia di insulina che di glucosio nel sangue.

L’insulina elevata innalza i livelli dei trigliceridi e di altri lipidi nel sangue e interferisce anche con il modo in cui lavorano i reni, provocando un innalzamento della pressione arteriosa.

Questi effetti combinati espongono al rischio di patologia cardiaca, ictus, diabete e altre gravi condizioni patologiche.

Tra le altre cause della sindrome metabolica sono l’età e a razza (ispanici ed asiatici sembran presentare maggiormante il rischio di sindrome metabolica)

Qual è la cura o rimedi per la sindrome metabolica?

In ambito medico vengono curati i singoli fattori che compongono la sindrome metabolica: medicinali per l’iperglicemia, per l’ipertensione, la dislipidemia etc etc.

Trattando invece rimedi naturali per la cura della sindrome metabolica la cosa essenziale è una dieta per sindrome metabolica e un buono stile di vita nel suo complesso.

Una dieta per la sindrome metabolica deve innanzitutto indirizzarsi a ripristinare l’insulino-resistenza e questo coincide con il dimagrimento soprattutto a livello viscerale.

Oltre ad una dieta per la sindrome metabolica occorre dedicarsi ad un’attività fisica a intensità medio-alta (una corretta attività fisica assicura, la riduzione dell’insulino-resistenza).

Cosa bisogna mangiare per una dieta per la sindrome metabolica?

La dieta per la sindrome metabolica è finalizzata al riequilibrio generale del metabolismo, attraverso il dimagrimento incisivo sui parametri metabolici.

La dieta per la sindrome metabolica deve garantire:

  • Equilibrio nutrizionale:
  • Carboidrati a basso indice glicemico, specialmente in chicchi, per tenere sotto controllo la glicemia, come riso integrale, orzo, farro, segale, avena, amaranto e quinoa.
  • Abbondanti verdure specialemnte a foglia verde devono essere abbondanti in una dieta per la sindrome metabolica equilibrata 
  • Ridurre al minino dolci e zucchero; attenzione alle merendine ed ai preparati 
  • Ridurre i cibi con grassi saturi, idrogenati e in conformazione trans: quindi no ad insaccati e carni rosse grasse, no a formaggi grassi ed attenzione, burro, margarina e salse varie.
  • Mantenere il contenuto di colesterolo nella Dieta per sindrome metabolica ad un valore non superiore a 200 mg/die
  • Mangiare regolarmente pesce selvatico (in particolar modo sgombro, salmone, acciuga, aringa) ricco di omega 3 e oli ricchi di omega 6 e olio di oliva ricco di acido oleico: ovviamente le quantità devono essere ben dosate poiché la dieta per la sindrome metabolica è importante che sia anche ipocalorica. Il rapporto corretto di omega 6: omega 3 dovrebbe essere 4:1 ma nella Dieta occidentale arriva a 30:1 quindi molto sbilanciata. Gli Omega 3 se assunti nel giusto rapporto fluidificano il sangue e sono anti-infiammatori.
  • Ridurre al minimo alcolici ed eliminare i superalcoli
  • Eliminazione del sale da cucina aggiunto e limitazione degli alimenti conservati
  • Apporto di almeno 30g/die di fibra alimentare (modulatrice dell'assorbimento di grassi e zuccheri, regolatrice della peristalsi intestinale, saziante e prebiotica)
  • Apporto significativo di alimenti ricchi di antiossidanti, fitosteroli, lecitina e altre molecole utili all'organismo
  • Aumento degli alimenti grezzi, non lavorati, soprattutto quelli ad ampio contenuto di potassio e magnesio

 

CONSIGLI DEL NUTRIZIONISTA

La dieta per la sindrome metabolica non deve essere vista come una semplice dieta ma deve essere integrata in un buono stile di vita che comprenderà sia la dieta fino alla remissione o per il contenimento dei fattori che fanno parte della sindrome metabolica associata ad una attività fisica regolare e ad attività che mirano a gestire lo stress che fa parte della vita quotidiana 

Se hai la sindrome metabolica e vuoi ripristinare un buono stato di salute diminuendo il rischio di patologie cardiovascolari e diabete, grazie a una dieta personalizzata per te a Bologna, ti aspetto nel mio studio.

Nostri Servizi

Nutrizionista, Dietologo, Coach, Counselor - Prenota un appuntamento

Contattaci subito, risponderemo al più presto.

UNISCITI ANCHE TU E RITROVA IL TUO BENESSERE!

nutrizionista bologna migliore opinioni

tutti i diritti sono riservati, ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. Il sito segue la tutela dei diritti alla privicy, secondo le normative vigenti.

Studio Nutrizionistico Dott. Neri - P.I.: 03522951205 - C.F.NRECLD73A28A944B - N. Ordine dei Biologi 074611.

Sito Web e Posizionamento sui Motori di Ricerca powered by Zoe Web Solutions e Zoe. Sito Web realizzato con il CMS SEO Friendly © CMS mywork - Friends

Copyright ©2014 all rights reserved