nutrizionista Bologna, diete personalizzate, dieta, diet coach

Nutrizionista Bologna, Nutrizionista Sportivo e Clinico, Diete Personalizzate  -   391/4973965 - info@drneri.it

via MARCONI n°9 - via EMILIA PONENTE 129/D

N-Acetil cisteina NAC, Benefici e Controindicazioni

N-Acetil cisteina NAC, Benefici e Controindicazioni

ACETIL CISTEINA ANTIOSSIDANTE ED ANTINFIAMMATORIO DALLE GRANDI PROPRIETA'

La N-Acetilcisteina - classicamente definita NAC o più semplicemente. N-Acetilcisteina, detta più semplicemente NAC, impiegato per molti annì solo come principio attivo efficace nella terapia delle bronchiti e nel contenimento delle sindromi influenzali è stato riscoperto per via delle sue innumerevoli proprietà antiossidanti, antinfiammatorie antinvecchiamento cellulare.

Indice:

Cosa è l’N-Acetilcisteina?

l’N-Acetilcisteina è un Tripeptide formato da Cisteina, Acido glutammico e Glicina;

Qual è l’impiego medico dell’N-acetilcesteina?

In medicina  l’NAcetilcisteina contrasta l’intossicazione acuta da paracetamolo, sia mucolitico.

Quali farmaci utilizzano N-Acetilcisteina?

Tra i farmaci a base di N-Acetilcisteina si ricordano le specialità registrate Fluimucil, Rinofluimucil, Solmucol e Broncohexal

Perché si usa la N-Acetilcisteina? A cosa serve?

La N-Acetilcisteina è un importante agente riducente, noto quindi soprattutto per le spiccate proprietà antiossidanti.

  • ANTIOSSIDANTE: Le proprietà antiossidanti della N-acetilcisteina sono legate alla capacità di rigenerare il glutatione, La N-acetilcisteina, è un donatore di elettroni (negativi) nella reazione catalizzata dalla Glutatione Perossidasi; nell’eliminazione delle tossine tra cui l’acqua ossigenata, estremamente tossica per le cellule e sempre presente nel caso di malattie.
  • ANTINFIAMMATORIO: molti studi hanno dimostrato la capacità di modulare la risposta dei geni ai segnali d’infiammazione, inibendone l’eccessiva espressione.
  • ANTIAPOPTOTICO: la N-Acetilcisteina si è dimostrata efficace come agente antiapoptotico.ad esempio nel salvaguardare le cellule beta del pancreas, e le cellule nervose
  • MUCOLITICO: Infine, la capacità di ridurre i ponti disolfuro presenti nelle mucoproteine, ha donato alla N-Acetilcisteina anche un’attività mucolitica.
  • DETOSSIFICANTE: attraverso il processo di coniugazione diretta, detossifica molti xenobiotici, ovvero una sostanza chimica che è estranea al sistema biologico, comei farmaci, vaccini, i contaminanti ambientali, gli agenti cancerogeni, gli insetticidi, additivi chimici
  • EPATOPROTETTORE: per via delle capacità detossificanti si è dimostrata efficace nel proteggere il fegato

Come viene impiegato oggi l’N-Acetilcisteina?

  • Come elemento cardioprotettivo;
  • Come mucolitico.
  • Come agente epatoprotettivo;
  • Come antiossidante, soprattutto nelle patologie età-correlate come quelle del sistema nervoso centrale (es. demenza senile);
  • Recenti evidenze, per lo più sperimentali, attribuirebbero alla N-Acetilcisteina anche potenzialità utili nei confronti della patologia diabetica.

Quali benefici ha dimostrato la N-Acetilcisteina nel corso degli studi?

Di particolare rilevo sarebbero:

BPCO:. patologia delle vie aeree che porta a seri problemi di respirazione. Uno studio pilota ha dimostrato che l'aggiunta di N-Acetilcisteina alla terapia convenzionale, avrebbe ridotto del 41% l'esacerbazione della sintomatologia;

ARTRITE REUMATOIDE, PSIORIASI E MALATTIE AUTOIMMUNI: sono tutte patologie caratterizzate da uno stato infiammatorio sistemico. Il NAC per via delle proprietà antiinfiammatorie, si è dimostrata efficace nel ridurne gli effetti ed i sintomi.

MALATTIE METABOLICHE E DIFETTI GENETICI: La letteratura scientifica, al momento, propone diversi studi, per lo più sperimentali, che esaltano le proprietà preventive e terapeutiche della N-Acetilcisteina e avrebbe migliorato le capacità contrattili del miocardio, ridotto l'aggregazione piastrinica ed il rischio di eventuali complicanze trombo-emboliche;

ATTIVITA’ FISICA INTENSA: grazie alle capacità antiinfiammatorie e antossidanti

PREVENZIONE DEI DANNI DELLA MEMORIA: preserverebbel’integrità della struttura e dai danni

Come usare la N-Acetilcisteina?

I dosaggi suggeriti per un'adeguata supplementazione con NAcetilcisteina sono generalmente quelli di 600 mg per 1-3 volte al giorno.

Quali sono gli effetti collaterali dell’assunzione di L-Acetilisteina?

La NAC è un principio sostanzialmente sicuro con limitati effetti collaterali. Le reazioni più frequenti osservate sono: nausea, vomito, diarrea, emicrania e rash cutanei, o in caso di somministrazione parenterale si sarebbero descritte orticaria, reazioni allergiche gravi, broncospasmo, ipotensione e prurito.

È sconsigliato l’uso di N-acetilcisteina in caso di rischio di litiasi renale.

Dottor Neri, Nutrizionista Sportivo e Clinico a Bologna

 

La dieta mima digiuno, è una dieta frutto di alcuni studi condotti dal professor Valter Longo, direttore del dipartimento di gerontologia dell'Università della California...
La Dieta Anti Age (o Anti Aging) è un regime alimentare che la scopo di migliorare la lunghezza e la qualità della vita. Quali sono i principi di una dieta anti-aging? Tante ricerche sono state fatte in merito e molti approcci sono stati proposti, da alcuni che proposti da chi è stimatore della Dieta Mediterranea, chi della Dieta Vegana, chi di approcci di altro genere... Dieta Anti-Aging

Nostri Servizi

Nutrizionista Bologna, Dietologo, Diet Coach

COMPILA IL MODULO, PER INFORMAZIONI E PRENOTARE UN APPUNTAMENTO